italian-trading-forum.it

Forum sul Trading online, Forex Trading, Trading CFD, Criptomonete

Cosa c’è da sapere sull’Oscillatore Stocastico?

Nel settore del Trading Online esistono molti strumenti che ci aiutano ad identificare i trend, i prezzi e molto altro. Tutti questi strumenti si chiamano indicatori e oscillatori e fanno parte dell’analisi tecnica. Un oscillatore molto importante e ampliamene utilizzato è l’oscillatore Stocastico. Di seguito scopriremo cosa c’è da sapere sull’oscillatore stocastico.

Cosa sono gli Oscillatori

Gli oscillatori vengono chiamati cosi, perché il loro valore oscilla sempre e non è mai stabile, e varia tra un minimo ed in massimo. Gli Oscillatori fanno parte degli indicatori, questi ultimi sono utilizzati per capire l’andamento di prezzi e le possibili variazioni. Infatti gli indicatori e gli oscillatori permetto al trader di decodificare il momento opportuno per entrare sul mercato.

Lo scopo principale dell’uso degli Oscillatori è quello di riuscire a prevedere i cambiamenti dei trend, inoltre gli oscillatori ci permettono di capire quando ci troviamo in una fase di squilibrio del mercato, ad esempio se un prezzo scende rapidamente o sale nello stesso modo.

Tra gli oscillatori più importanti vediamo i seguenti:

  • Medie Mobili;
  • Momentum;
  • Oscillatore stocastico;
  • Bande di Bollinger.

Questi sono gli Oscillatori più importati e famosi dell’analisi tecnica.

Tra tutti questi Oscillatori citati uno di cui ne vale parlare è l’Oscillatore Stocastico. Ora andremo insieme a scoprire cosa c’è da sapere sull’oscillatore stocastico.

Saper utilizzare l’oscillatore stocastico da molti vantaggi quando si fa Trading Online, infatti molti trader prediligono questo strumento, l’Oscillatore Stocastico permette di comprendere le oscillazioni dei prezzi e di coglierne il momento migliore per il trader che voglia entrare nel mercato.

L’Oscillatore Stocastico

Questo Oscillatore come altri identifica le zone in cui vi è una situazione di ipercomprato e ipervenduto, infatti questo oscillatore identifica i segnali di uscita e entrata di un determinato strumento finanziario.

Venne formulato da George Lane nel 1970.

L’Oscillatore Stocastico è in grado di mettere in relazione i prezzi di chiusura e di intervallo di un mercato, in sintesi l’Oscillatore Stocastico indica i massimi e i minimi del mercato.

L’Oscillatore Stocastico ha la possibilità di essere utilizzato in tre versioni, come in qualsiasi situazione, ogni versione ha dei vantaggi e egualmente degli svantaggi. Le versioni come abbiamo appenda detto sono tre e sonno divise in: Veloce, Lento, Completo.

L’Oscillatore Stocastico è tra gli strumenti maggiormente utilizzati, infatti in tutte le piattaforme di Trading Online lo si potrà trovare.

Come funzione l’Oscillatore Stocastico

Il calcolo di questo oscillatore è tra il rapporto dei minimi e dei massimi di prezzo, tutto esaminato in un determinato periodo di tempo. In questo modo dal rapporto tra i due fattori esce fuori il valore %K che poi a sua volta viene calcolato la media %D.

La linea %K o anche detta fast line è più sensibile alle variazioni del prezzo, invece la linea %D anche detta slow line, con essa vengono generati i segnali di vendita e acquisto.

Per essere precisi la linea %K è utilizzata per comprendere i momenti migliori per entrare ed uscire dal mercato. Invece la linea %D è utilizzata per generare il segnale, una volta che incrociala linea più lenta.

Si capisce che grazie a questo oscillatore è possibile individuare le zone in cui avviene la situazione di ipercomprato e ipervenduto. Per capire dove avviene questa situazione basta osservare dove va a collocarsi l’oscillatore se il valore dove va a collocarsi è superiore e 80 vuol dire che siamo in una situazione di ipercomprato Invece se l’oscillatore si colloca sulla soglia dei 20 a quel punto avremo una situazione di ipervenduto.

I valori dello Stocastico sono compresi tra: 0 e 10

  • Se i valori sono superiori a 80 si vede una fase di ipercomprato;
  • Se i valori sono inferiori a 20 si vede una fase di ipervenduto.

E’ opportuno utilizzare questo oscillatore nel momento in cui ci sono le fasi di trend definite.

Le velocità dell’oscillatore Stocastico

Come abbiamo anticipato l’oscillatore Stocastico si può utilizzare in tre velocità, veloce, lento, completo. Ora le andremo a vedere nel dettaglio

  1. Oscillatore Stocastico veloce: questa versione è la più affine all’idea che aveva Lane, nella versione veloce si vede il rapporto tra minimi e massimi di un prezzo in un determinato periodo. Comunque la versione veloce nono è molto utilizzata perché vi è troppa reattività e di conseguenza non è molto interpretabile;
  2. Oscillatore Stocastico lento: Questa versione è più leggibile, dato che i segnali sono più lenti e puliti, inoltre sono meno sensibili alle variazioni di prezzo;
  3. Oscillatore Stocastico completo: Questa è la versione più utilizzata di questo oscillatore, infatti in questa versione è possibile impostare i numeri di periodi.

Conclusioni

Gli Oscillatori sono fondamentali nel Trading Online, qualsiasi strumento di analisi tecnica è un importantissimo supporto per il trader, senza l’utilizzo degli indicatori e oscillatori non si può fare trading online, ma solamente provarci. Nella maggior parte delle piattaforme di trading Online vi è la possibilità di iscriversi al conto Demo. Il conto demo è un conto totalmente gratuito dove potersi esercitare nel campo.

italianforum

Torna in alto